Io, ebreo, vi spiego perché difendo il crocifisso

Conversazione con Joseph Weiler, giurista, alla vigilia di una importante sentenza in Italia sulla presenza del simbolo cristiano nelle aule scolastiche

La Grande Chambre della Corte europea dei diritti dell’uomo aveva dichiarato lecita l’esposizione nelle aiuole scolastiche del crocifisso.

Nei prossimi giorni le Sezioni unite della Corte di Cassazione italiana saranno chiamate a decidere sul ricorso di un insegnante di lettere umbro, sanzionato dalle autorità scolastiche per essersi opposto alla presenza del crocifisso nell’aula della classe in cui tiene lezione. L’esposizione del simbolo religioso era stata autorizzata dal preside dell’istituto in quanto approvata dalla maggioranza degli studenti. Il professore, non credente, non ha tuttavia accettato tale disposizione, ritenendola appunto discriminatoria nei suoi confronti, spingendosi a rimuovere il simbolo cristiano dalla parete dell’aula all’inizio di ogni lezione. 

Leggi l’articolo QUI

Articolo creato 91

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi