La misura infinita dell’amore. Giappone. Da 7 anni s’immerge cercando la moglie scomparsa nello tsunami

L’amore è la forza più grande che muove il mondo. Non c’è una forza simile o uguale all’amore.

E.C.

L’11 marzo 2011 uno tsunami spazzò la costa Nordest del Giappone: 15mila persone furono inghiottite dall’oceano, 2.500 non sono mai state ritrovate – Ansa

Pretendeva che le onde almeno gli restituissero la sua donna – “l’amore della mia vita”, la chiama. Allora ha preso il brevetto di sub, e sette anni fa ha iniziato a immergersi, ogni volta che poteva. Tuta, boccaglio, bombole e giù, verso il fondale, nella luce azzurrognola del sole che filtra nell’acqua, e che scendendo si fa sempre più fioca. Sotto, rottami, e macerie su cui la vegetazione marina è già ricresciuta, e lenti banchi di pesci. …
Quasi 500 immersioni in sette anni. Yasuo ha riportato a terra innumerevoli oggetti appartenuti alle vittime, ma mai niente di Yuko.

Leggi l’articolo: clicca qui

Articolo creato 119

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi