Ddl Zan. Il giurista Gambino. Serve una legge condivisa. Si può raggiungere anche a tempo scaduto

Perché sull’identità di genere siamo invece al muro contro muro?Semplicemente perché oggi, non trattandosi di un concetto scientifico ma sociologico, ciascuno può pensarla come crede. Un punto di vista definito “per scelta di legge” è, invece, un’operazione arbitraria e chi la compie poi non si potrà lamentare se un’altra maggioranza un giorno imponga, che so, […]

Savagnone. Ddl Zan. Cosa significa “identità di genere”. Il nodo al pettine.

La discussione sul ddl Zan si è prevalentemente sviluppata sul tema della libertà di opinione e sul rischio di una censura nei confronti di chi non condivide la concezione della sessualità adottata nel testo. Lasciando spesso in secondo piano il contenuto di questa concezione. Che invece vale la pena di esaminare attentamente. Leggi l’articolo QUI.

Ddl Zan. Il teologo Pino Lorizio. Visione antropologica e leggi dello Stato

IL NODO. Una recente intervista a Stefano Fassina, intellettuale e parlamentare di sinistra, ha messo in luce un nodo teorico decisivo: «La questione fondamentale è che l’articolo 1 [dell’attuale disegno di legge] contiene una visione antropologica. E una visione antropologica non può essere legge dello Stato“. * Nel dibattito profondo e appassionato circa la legge […]

Al Senato. Togliere quella spina (articoli 1 e 4) e fare la legge Zan (condivisa)

È necessario spingere urgentemente a trovare una riscrittura del ddl che tenga conto di più posizioni. ________ È davvero in pericolo la democrazia, quando sono il pericolo l’uguaglianza e la tutela dei diritti di tutti con le medesime leggi, uguali per tutti, quando il pluralismo autenticamente laico si trasforma in persecuzione forcaiola di chiunque non […]

Ddl Zan. Nota della Santa Sede. Parla il giurista. Perché non è una violazione della sovranità dello Stato

La Santa Sede è intervenuta sul dibattito attorno al ddl Zan. Alcuni hanno denunciato l’ingerenza di uno stato estero nella politica interna italiana, dimenticando che il rapporto fra Stato e Vaticano, recita la costituzione, sono regolati da un Concordato che risale ai Patti Lateranensi del 1929 e rivisti nel 1984. La nota, senza, precedenti, della […]

L’architrave del ddl Zan. L’imbroglio del transumano base dell’«identità di genere»

A volte bisogno alzare la voce senza paura delle conseguenze. Nessun cittadino maturo, cattolico o no, desidera che in omosessuale venga discriminato, umiliato, emarginato. E se dovesse servire una legge ad hoc per difendere i diritti umani della persona omosessuale, ben venga. Questo non è il caso del DDL Zan, dove la lotta all’omofobia appare […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi