Oggi il Giudice Rosario Livatino Beato, martire ucciso “in odio alla fede”

“Martire”, il più alto titolo d’onore esistente nella Chiesa. Morire uccisi a causa della fede che ha ispirato i propri principi, le scelte e i comportamenti, ordinari e straordinari. Oggi la chiesa celebra il Beato Rosario Livatino, Giudice, ucciso dalla mafia “in odio alla fede”.

Oggi Il giudice ragazzino si unisce alla schiera dei martiri che, da S. Stefano in poi, hanno fecondato la terra con il loro sangue, unendolo al sangue della passione di Cristo, dal quale la Chiesa ha tratto forza, ispirazione e grazia per crescere nei secoli.

E.C.

Leggi l’articolo QUI

Articolo creato 91

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi