Censurata dal sindaco di Reggio Calabria ragazza sorda per un manifesto pro-vita.

1) Una ragazza viene censurata perché manifesta pubblicamente la sua opinione contro l’aborto. Su ordine del sindaco di Reggio Calabria, che ha parlato di “violenza”, i manifesti sono stati coperti.

2) L’art. 21 della Costituzione, al primo comma, dispone: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”. Da tempo, la Corte costituzionale italiana ha individuato nel “diritto all’informazione” il profilo implicito della libertà di espressione connesso all’esigenza che “la nostra democrazia sia basata su una libera opinione pubblica che dia a tutti la possibilità di concorrere alla formazione della volontà generale” (sent. n. 112/93). 

3) La legge 194/1978, titolata: “Norme per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza” pone al primo posto la tutela sociale della maternità, prevedendo anche alcuni strumenti attuativi, oltre a disciplinare e prescrivere le rigorose modalità ed i tempi per la interruzione volontaria della gravidanza.

Sappiano tutti che la discussione rimane aperta su quanto dello spirito della Legge 194 sia stato veramente attuato e quanto, invece, sia stato manipolato come lascia-passare diretto per l’interruzione di gravidanza.

Ci si chiede, quindi, da quale parte stia l’atto di violenza: nella libertà d’espressione della propria idea garantita dalla Costituzione o nell’abuso di potere di un sindaco che veste i panni del giudice ed emette una sentenza, senza averne l’autorità e violando la Costituzione.

Leggi l’articolo: clicca qui

Leggi anche: https://www.avveniredicalabria.it/10647/la_ragazza_del_manifesto_censurato_A%C2%ABvi_racconto_la_mia_storiaA%C2%BB.html

Leggi anche: https://www.avvenire.it/famiglia-e-vita/pagine/io-23enne-sorda-testimonial-censurata-percghe-contro-l-aborto

Articolo creato 119

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi