Le drammatiche conseguenze del declino demografico in Italia: più anziani, poveri e soli

L’ultimo rapporto dell’Istituto di statistica conferma che siamo in pieno inverno demografico. Il Paese perde abitanti e il futuro si prospetta problematico, ma la politica non reagisce

La prima proiezione dell’Istituto di statistica riguarda i residenti: dai 59,6 milioni censiti al primo gennaio 2020 si passerà a 58 milioni nel 2030 e a 54,1 milioni vent’anni dopo, per precipitare fino a quota 47,6 milioni nel 2070. «Il potenziale quadro di crisi» di cui parla il Report è corroborato da un’altra previsione scura che inciderà anche sull’economia nazionale: nel 2050 il rapporto tra giovani e anziani sarà di 1 a 3 mentre i cittadini in età lavorativa scenderanno in un trentennio dal 63,8% al 53,3% del totale.

Leggi tutto l’articolo (fonte) QUI:

Articolo creato 161

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi