L’Azione Cattolica a Brolo

L’Azione Cattolica Italiana è un’Associazione di laici che si impegnano liberamente, in forma comunitaria ed organica ed in diretta collaborazione con la Gerarchia, per la realizzazione del fine generale apostolico della Chiesa (art. 1 statuto).

Siamo un’associazione di laici impegnati a vivere, ciascuno “a propria misura” ed in forma comunitaria, l’esperienza di fede, l’annuncio del Vangelo e la chiamata alla santità. Crediamo che sia doveroso e possibile educarci reciprocamente alla responsabilità, in un cammino personale e comunitario di formazione umana e cristiana.

Vogliamo essere attenti, come singoli e come comunità, alla crescita delle persone che incontriamo e che ci sono state affidate.…con i Pastori…Ci impegniamo a vivere la nostra vocazione laicale lavorando e collaborando con i Pastori

Al servizio del territorio in cui vivono

L’Azione Cattolica fin da principio ha scelto di rispondere alla vocazione missionaria, mettendosi a servizio nella vigna del Signore, nelle singole Chiese locali. Il nostro servizio alla Chiesa si esprime nella scelta di stare in maniera corresponsabile nelle diocesi e nelle parrocchie. Vogliamo costruire percorsi di comunione con le altre aggregazioni laicali, in fedeltà a quanto il Concilio ha chiesto a tutti i laici.

Eredi di una lunga storia

Quella dell’Azione Cattolica è una storia che inizia da lontano. Raccontarla significa raccontare anche la storia della Chiesa e dell’Italia degli ultimi centocinquant’anni. È una storia, infatti, che si intreccia con la vita di migliaia di uomini e donne, che in questo lungo periodo hanno lavorato con passione e fedeltà, servendo la Chiesa e contribuendo a costruire il Paese in cui viviamo.

Testimoni del Risorto!

Oggi, dunque, noi raccogliamo un’eredità, un tesoro prezioso consegnatoci da uomini e donne, testimoni del Vangelo, che hanno saputo fino in fondo essere interpreti dei segni dei tempi e testimoni del Cristo Risorto.

L’Azione Cattolica a Brolo

L’origine della presenza dell’associazione a Brolo si perde nella memoria di chi oggi non è più con noi, fin da prima del Concilio Vaticano II.

Vede comunque gli anni del suo “massimo splendore” negli anni ’90 e primi anni 2000, ove erano presenti diversi gruppi ACR della fascia 12-14, i giovanissimi, i giovani e un piccolo gruppo di adulti.

Erano gli anni in cui i social network ancora quasi non esistevano e parecchie realtà, oggi ben impiantate nella nostra parrocchia, ancora non erano presenti (oratorio, scout, ecc.).

Dapprima, con don Antonio Lo Presti, nel “saloncino” accanto la canonica (oggi non più esistente), poi nella struttura che oggi ospita l’oratorio, i giovani e i ragazzi si incontravano durante la settimana per giocare, parlare e crescere e, il sabato, per l’incontro di AC: un appuntamento fisso per tanti che in quegli anni stavano formandosi.

Con l’arrivo di don Mimmo Marino nel 1995, il gruppo giovani e giovanissimi ha la possibilità e la creatività di fare nascere un giornalino parrocchiale “Sgnappete”, che per tanti anni ha accompagnato la comunità; l’AC di quegli anni ha sempre guardato alla comunità brolese, cercando di farsi presente con tante iniziative, tra cui nel periodo natalizio, la Tombola di Beneficenza.

È anche di quegli anni lo sviluppo di un concorso fotografico dedicato a Brolo, tra passato, presente e futuro, che culmina nella pubblicazione di un libro dedicato al nostro Paese.

Negli anni, la nostra associazione ha “donato” anche soci che si sono dedicati a importanti incarichi di responsabilità nella presidenza diocesana: Alessandro De Simone, responsabile diocesano ACR; Matteo De Simone, vicepresidente diocesano adulti; Tiziana Gasparo, vicepresidente diocesana giovani; Alessandro Princiotta, responsabile diocesano ACR per due trienni e presidente diocesano nel triennio 2020-2023.

Oggi i numeri sono diversi e la nostra associazione vede la maggioranza di soci nella fascia di età degli adulti, ma con ancora tutti i settori rappresentati (ragazzi, giovanissimi, giovani e adulti) e continua a guardare nel futuro curando la formazione e la corresponsabilità nel servizio della Chiesa.

Triennio 2020-2023

Adriana di Luca Lutupitto (presidente)

Manfredi Matteo De Simone (responsabile adulti)

Jolanda Messina (responsabile adulti)

Basilio Fabio Ceraolo (responsabile giovani)

Alessandro Princiotta (responsabile ACR)

Vai all’album fotografico. Clicca QUI.

Articolo creato 119

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi