Il giovane beato Carlo Acutis unisce il mondo ed è una speranza per la fede

Al Santuario della Spogliazione di Assisi dov’è custodito il corpo del giovane beato un infinito flusso di fedeli. E messaggi, richieste di aiuto, messaggi, testimonianze di grazie da tutto il globo

Sono appena le otto del mattino e il telefono della segreteria del Santuario della Spogliazione di Assisi inizia a squillare. Da lì a poche ore diventerà incandescente perché sono tante, continue, costanti le chiamate da tutto il mondo per chiedere preghiere, informazioni, avere reliquie del beato Carlo Acutis, il ragazzo morto a 15 anni, sepolto proprio all’interno della chiesa di Santa Maria Maggiore, destinato a salire agli onori degli altari.

Leggi l’articolo QUI.

Articolo creato 132

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi